Questions
ayuda
option
Mon Daypo

TEST SUPPRIMÉ, PEUT-ÊTRE VOUS INTÉRESSEZ:educazione permanente degli adulti

INFORMATION STATISTIQUES RECORDS
FAIRE LE TEST
Titre du test:
educazione permanente degli adulti

Description:
lezione 1-24 varrica chiara

Auteur:
AVATAR

Date de Création:
05/02/2023

Catégorie:
Autres

Nombres des questions: 76
Suivez les meilleurs tests sur facebook, en pressant 'J'aime'
Facebook
Twitter
Whatsapp
Suivez les meilleurs tests sur facebook, en pressant 'J'aime'
Facebook
Twitter
Whatsapp
Derniers commentaires
Pas commentaires sur ce test.
Contenu:
Demetrio (1997) individua tre livelli di discorso o dimensioni per definire il concetto di educazione e formazione oltre le due decadi di vita. L'Educazione degli adulti quale piano include Piano comprensivo e strategico Piano fenomenologico ed esistenziale Piano didattico e di apprendimento Piano intenzionale e istituzionale.
L'Educazione in età adulta è: la declinazione pragmatica la dimesione teoretica e speculativa Tutte le precedenti risposte sono errate il percorso esistenziale degli individui.
L'Educazione permanente, l'Educazione degli adulti e l'Educazione in età adulta hanno in comune: il modello di insegnamento la conoscenza l'apprendimento l'autoanalisi.
il concetto di educazione comune alle tre prospettive (Educazione permanente, Educazione degli adulti e Educazione in età adulta) viene utilizzato da Demetrio secondo un'accezione: autoapprendimento comprensiva autoeducazione Tutte le precedenti risposte sono errate.
Demetrio (1997) pone il concetto di educazione, come frutto del processo intenzionale, in relazione con i concetti teorici di insegnamento, cambiamento, comunicazione condizionamento, cambiamento, apprendimento Tutte le predenti risposte sono esatte condizionamento, cambiamento, comunicazione.
Per Baldacci (2018) il significato di formazione nel discorso pedagogico è associato al termine istruzione Tutte le precedenti risposte sono errate dare forma educazione.
per Baldacci (2018) il termine fomazione appare.....dei quello di educazione problematico più ampio e più neutro Tutte le predenti risposte sono esatte complesso.
L’ apprendimento 2 (o deutero-apprendimento) indivuato da Bateson è definito: rappresenta a una modificazione durevole del comportamento e della struttura cognitiva s’impara a cambiare le abitudini mentali precedentemente acquisite cambiamento del processo dell’apprendimento 1 (o proto-apprednimento Tutte le predenti risposte sono esatte.
Partendo dai tre liveli di apprendimento individuati da Bateson, Baldacci (2018) organizza il concetto di formazione. In particolare il primo livello riguarda: mutameni mentali la strutturazione di abiti mentali competenze l'acquisizione di conoscenze e abilità.
Per Margiotta (2018) il polo dell'educare significa guidare,sostenere attraverso, far emergere guidare, condurre attraverso, addestrare guidare, condurre attraverso, far emergere Tutte le predenti risposte sono esatte.
viene operativamente utilizzato sia nell' apprendimento di conoscenze e discipline, sia nell'apprendimento di un mestiere o di una professione, come anche nelle più ampie situazioni di senso comune in cui si dia qualcosa da trasmettere o da apprendere» Margiotta (2018) definisce cosa: Tutte le predenti risposte sono esatte il polo dell'istruzione il polo della formazione il polo dell'educazione.
Platone distingue in modo netto il rapporto tra educazione, formazione e istruzione attraverso filosofi, musicisti; governanti produttori, musicisti; oratori produttori, musicisti; governanti produttori, guerrieri; governanti.
unanime è poi la considerazione che educare, istruire e formare non sono più da intendersi come patrimonio naturali della specie umana ma come il risultato di processi e di interventi artefattuali: dobbiamo cioè far ricorso al valore trasformativo e produttivo dei loro sistemi d’azione per individuare le questioni di senso entro cui orientarci e guadagnare specificazione, padronanza e valore aggiunto alle nostre scelte e alle nostre decisioni». Quale autore ha definito in questo modo il rapporto tra educazione, formazione e istruzione? Baldacci dewey margiotta Demetrio .
Demetrio (2003) afferma che «non esiste una sola definizione perché nelle diverse culture idee e rappresentazioni cambiano nel corso della storia e del tempo. Infatti «le nostre rappresentazioni mentali dipendono, sempre, dal momento e da chi le formula e il compito dello studioso è quello di chiedersi perché, in quel tempo e in quel luogo, la produzione delle idee ha assunto quella particolare forma» è la definizione di: di età adulta Tutte le predenti risposte sono esatte schemi mentale età anagrafica.
«a quale età della vita umana sono leggibili soltanto mediante le categorie dell’evoluzione e dell’involuzione regolate dalla “natura"» è la posizione utopica è la posizione ermeneutica è la posizione ontogenetica è la posizione organicista o filogenetico.
Aspetto ontogenetico significa sviluppo fisico sviluppo morale sviluppo della specie sviluppo dell'essere individuale.
Aspetto filogentico significa sviluppo dell'essere individuale sviluppo della specie sviluppo fisico sviluppo morale.
Il campo di applicazione della pedagogia è: la didattica l'educazione la formazione la persona.
Quali sono per Cambi (2018) i tre aspetti che hanno ridefinito la pedaogia attuale: La caduta del Muro di Berlino; L'istruzione sempre più tecnologizzata; Il ritorno della formazione come Bildung Tutte le predenti risposte sono esatte La rivoluzione del 1968; L'istruzione sempre più tecnologizzata; Il ritorno ad una formazione utopica La rivoluzione del 1968; L'istruzione sempre più tecnologizzata; Il ritorno della formazione come Bildung .
L'oggetto di studio della pedagia è : la formazione l'istruzione la persona l'educazione.
«rappresentano i determinanti biologici e ambientali del cambiamento; sono questi i processi maturativi geneticamente regolati, che si concentrano soprattutto nell’infanzia e, in misura minore, nella vecchiaia» le influenze non normative Tutte le precedenti risposte sono errate le influenze storiche le influenze scalate per età.
La Life Span Theory è stata definita da: P. Baltes e H. Reese Cambi Frabboni Margiotta.
nel senso che ogni comunità umana adotta e trasmette di generazione in generazione quelle convenzioni (detti sistemi cognitivi) che le consentono di comunicare intendersi e riconoscersi rispetto alle altre» è la definizione di rappresentazione sociale status sociale scala sociale Tutte le precedenti risposte sono errate.
Il concetto di Comunità di pratica è stato definito da cambi fabbroni margiotta lipari.
Quale tra i seguenti autori ha definito il pensiero riflessivo come condizione di incertezza e problematicità che si genera nl corso dell'esperienza dewey montessori Piaget bruner.
Il metodo della psicoanalisi si propone come: momento di apprendimento momento pedagogico nell'esistenza di un soggetto momento di autoriflessione momento di studio.
Il dibattito sul concetto di Educazione Permanente è collocabile: tra gli anni Sessanta e Settanta Prima degli anni Sessanta tra gli anni Novanta e Duemila tra gli anni Settanta e Ottanta.
Quale psicologo, insieme ad Erikson, delineò le crisi di mezza età? freud piaget bruner jung.
Con Erikson avviene la mediazione tra: tra cognitivismo e strutturalismo Tutte le precedenti risposte sono errate pensiero psicoanalitico e pensiero sociologico tra pensiero convergente e divergente.
Il metodo psicoanalitico è fondamentalmente: metodo sperimentale metodo induttivo metodo scientifico metodo storico-clinico.
Come sono definiti gli adulti che si rivolgono alla psiconalisi? Tutte le precedenti risposte sono errate adulti nevrotici adulti apparenti adulti psicotici.
quale autore elabora una teoria della personalità che vede contrapposte, ma in costante relazione fra loro, le tre istanze dell'es, concepito come forza pulsionale inconscia, dell'Io, componente psichica che si pone come mediatrice fra le altre due, del Super-Io, organo di censura derivante dall'introiezione dei vari divieti ricevuti attraverso l'educazione familiare e sociale (Demetrio, 1997, p. 56). erikson freud Maslow jung.
Jung è fondatore della psicologia psicoanalisi clinica analitica dell'arco della vita.
Terzo stadio: spirito d’iniziativa-efficienza-identificazione opposta a senso di colpa della teoria di Erikson quale fascia di età comprende? 1-5 anni 2-3 anni 2-6 anni 3-5 anni.
Nell'ambito dell'approccio psisociale, Erikson indaga cosa: il rapporto scuola-famiglia Tutte le predenti risposte sono esatte il rapporto genitori-figli il rapporto individuo-società.
La teoria dello sviluppo psico-sociale di Erikson è composta da: 5 fasi 8 fasi 3 fasi 4 fasi.
Lo studente completi questo periodo: "L’Io adulto ....... è sempre alle prese con le relazioni interpersonali che lo obbligano a superare i suoi sensi di inferiorità che sono alle radici – nel contrasto con l'adulto genitore – della psiche infantile". bruneriano piagetiano freudiano alderiano.
Lapassade definisce il concetto di: neotenia dicotomia antinomia psicologia.
Quante sono le fasi dell'idea del corso di vita di Sullivan? 4 9 7 2.
Qual è la nozione che Fromm utilizza per esprimere la lunga strada che il soggetto deve intraprendere per raggiungere queste capacità accomodamento accompagnamento superamento Tutte le precedenti risposte sono errate.
Lo studente completi la seguente definizione di Levinson "...... viene altresì definita come l’insieme di costanti o il grafico della vita di un soggetto, viene considerata una sequenza evolutiva in cui si alternano periodi di stabilità e periodi di transizioni" la crescita l'adultizzazione l'arco della vita la struttura della vita.
Quali sono i modelli di adultità definiti da Kohlberg e Armon (1984)? Induttivo e deduttivo qualitativo-quantitativo implicito-esplicito Funzionale e struttrurale.
Quali sono per Rogers le tre condizioni che creano il clima psicologico favorevole alla crescita? empatia; la congruenza Tutte le predenti risposte sono esatte l’accettazione positiva incondizionata; empatia; la congruenza l’accettazione positiva incondizionata; empatia.
Come possiamo definire la teoria di Rogers per definire l'adulto? Life Span Theory Stadi dello sviluppo Arco della vita Approccio centrato sulla persona.
Maslow definisce "tappe fondamentali nel percorso di autorealizzazione e si configurano come eventi di per sé formativi, grazie al loro potere trasformativo" cosa Tutte le precedenti risposte sono errate lo sviluppo èiscomotorio le peak experiences (esperienze culminanti) lo sviluppo psicofisico.
Le competenze e i valori personali sono parti costituenti per Maslow: della riflessione della motivazione dell'azione dello sviluppo.
A cosa si riferisce Rogers quando definisce la "capacità di percepire con precisione i sentimenti e i significati personali sperimentati dall’altro e alla possibilità di comunicare questa comprensione". la congruenza azione di mediazione accettazione incondizionata comprensione empatica.
C = f (P,A) è la formula pe definire? Per definire il comportamento La teoria del campo Per definire lo sviluppo Tutte le predenti risposte sono esatte.
la persona è un universo complesso e aperto al mondo. questa molteplicità di evocazioni, di stimoli, di reazioni e compensazioni personali, questa ricchezza di elementi fra loro correlati e in qualche misura interdipendenti rappresentano un sistema che si tiene insieme per una serie di tensioni". È ciò che K. Lewin chiama... progresso azione crescita campo.
Lewin lo possiamo inserire nella corrente: struttruralista comportamentistica gestaltica cognitivista.
Quali sono gli esempi di modelli classici di "educazione degli adulti"? Neo liberale Marxista Tutte le precedenti risposte sono errate Liberale e liberal-democratico.
Quando possiamo collocare temporalmente il concetto di "età adulta"? In epoca contemporanea Tutte le precedenti risposte sono errate In età moderna In età antica.
Il pragmatismo lo possiamo collocare negli Stati Uniti nel novecento nel settecento nella seconda metà dell'Ottocento nella prima metà dell'Ottocento.
Quando possiamo collocare temporalmente l'espansione del concetto di educazione permanente? XVII secolo XXI secolo XIX secolo XX secolo.
Dewey pensava la scuola come educazione formale laboratorio educazione permanente educazione solo teorica.
Qual è il tema cruciale del Pragmatismo e del neopragmatismo? Il rapporto teoria-prassi il rapporto genitori-figli il rapporto scuola-lavoro il rapporto scuola-famiglia.
Quale pedagogista possiamo insierire nella corrente del Pragmatismo e dell'Attivismo? dewey montessori pestalozzi bruner.
Quale autore ha definito la "scuola ha dato un nuovo volto e per la formazione attiva delle menti e per una socializzazione democratica"? Rosati dewey bruner freire.
In quale anno è apparso il concetto di andragogia? 1903 2000 1999 1833.
In quale anno per la prima volta è stato inserito il concetto di andragogia sul dizionario? 1833 1981 2015 2000.
Qual è per Knowles l'obiettivo dell'andragogia? aiutare l’adulto nel progressivo processo di acquisizione di autonomia l'educazione la formazione l'apprendimento.
Quanti sono i principi assunti da Knowles? 6 4 12 10.
La seguente definizione riprende uno dei principi assunti da Knowles: "Prima di intraprendere un percorso d’apprendimento, gli adulti hanno bisogno di dare un senso e un significato preciso alle loro azioni e decisioni", lo studente indichi quale Concetto di sé Ruolo dell'esperienza Bisogno di conoscere Disponibilità ad apprendere.
Secondo il modello di andragogia di Knowles la figura del docente è: un esperto nel settore un maestro un educatore un facilitatore degli apprendimenti.
L'andragogia oggiè stata superata dalla visione: lifelong e lifewide learning metacognitiva apprendere ad apprendere magistrocentrica.
Quando avvenne il passaggio dall'educazione degli adulti all'educazione permanente? dalla guerra fredda dalla prima guerra mondiale a partire dal secondo dopoguerra alla fine del secolo scorso.
In quale momento storico la concezione di educazione permanente diventa "matura" Dal 2000 Anni '70 anni '60 prima degli anni '60.
Quanti sono i criteri proposti da Tardy nel 1970 per analizzare l'educazione permanente? 8 5 4 2.
Quale autore ha fornito la seguente definizione: l’educazione popolare consentisse di realizzare un “blocco culturale e sociale” in grado di coniugare la cultura elitaria in una propria e specifica “visione del mondo”, per diventare, poi, una “cultura di tutti” che permettesse una pratica politica di rinnovamento e progresso freire gramsci dewey Marx .
Per educazione popolare intendiamo opportunità offerta ad un adulto per colmare le lacune scolastiche o formative che non si erano potute completare nelle età giovanili e tale idea, del resto, è tutt’ora diffusa. formazione specialistica sul luogo di lavoro educazione informale addestamento.
Per educazione permanente intendiamo l'educazione che interessa tutte le fasi della vita educazione solo formale educazione solo informale educazione non formale.
Quale autore ha definito l'educazione permanente come "educazione per il tempo futuro"? fabbroni freire Suchodolski rosati.
quali sono i principi guida definit da Schwartz, nel Rapporto sull’educazione permanente, documento finale presentato al Consiglio d’Europa alla fine degli anni 70 partecipazione, globalizzazione, di uguaglianza nelle opportunità partecipazione, educazione, di uguaglianza nelle opportunità azione, globalizzazione, di uguaglianza nelle opportunità formazione, globalizzazione, di uguaglianza nelle opportunità.
Quanti sono i principi guida indicati da Schwartz, nel Rapporto sull’educazione permanente, documento finale presentato al Consiglio d’Europa alla fine degli anni settanta 3 10 8 5.
"Un ritorno periodico “sui banchi di scuola”, secondo una logica tradizionalista che vede la scuola come l’istituzione formativa per eccellenza, sede elettiva per l’istruzione dell’individuo" è la definzione di: educazione formale educazione ricorrente educazione permanente Nessuan delle precedent risposte è esatta.
Schwartz nel suo progetto “Permanent Education” organizza, per conto del Consiglio per la Cooperazione Culturale del Consiglio d’Europa (1970), le finalità e gli aspetti epistemologici dell'educazione permanente definendo le competenze chiave descrivendo le caratteristihe della scuola pubblica basandosi soprattutto sul senso di rinnovamento della scuola e sulla solidarietà tra i soggetti in apprendimento. definendo le competenze professionali.
Rapporter le test Consent Conditions d'usage